Voce ai giovani Praini: altre proposte

Giorgio Bruzzone

Ripartiamo da dove eravamo rimasti. La nostra iniziativa “Parola ai giovani: per un quartiere migliore” sta procedendo a gonfie vele e, con la puntata odierna, il nostro intento sarà quello di dare una continuazione alle proposte fino ad ora raccolte inerenti alle sensazioni, ai pareri e ai desideri dei giovani del nostro quartiere, incentrate su come renderlo un luogo migliore e più vivibile. Alla luce degli articoli precedenti, nei quali sono emerse proposte davvero interessanti e allo stesso modo molto significative (basti pensare all’esigenza di avere un punto di ritrovo serale per “vivacizzare” la nostra zona soprattutto in orario serale, a quella di valorizzare la Fascia di Rispetto, fino ad arrivare a quella relativa a un luogo di supporto per fronteggiare dipendenze varie e il disagio giovanile) si può affermare con tutta tranquillità che questi ragazzi meriterebbero quantomeno una considerazione, in virtù del fatto che stanno dimostrando un attaccamento al quartiere non da poco. Molto spesso, ahimè, non viene tenuto conto delle loro esigenze, ignorando completamente che rappresentano, di fatto, il futuro del luogo in cui viviamo. In questa puntata ci concentreremo sugli altri temi emersi, cercando un’altra volta di ribadire che i giovani Praini stanno facendo il possibile per far sentire la loro voce al fine di rendere più vivibile il luogo in cui abitiamo. Il primo argomento emerso ha a che vedere con la “necessità” di avere un luogo culturale che agisca anche da punto di ritrovo. Secondo i ragazzi, infatti, una biblioteca si tratterebbe di un valore aggiunto per chi volesse dedicarsi allo studio e alla lettura di libri, oltre che ad attività a scopo didattico. Confrontandoci sull’eventuale suo posizionamento all’interno della nostra zona è stato proposto di usufruire dell’edificio della vecchia stazione, un luogo comodo e accessibile a tutti. Sara Pinna afferma: << Mi piacerebbe molto avere a Pra’ un luogo del genere. Sono una grande amante dei libri e potrebbe rivelarsi un’ottima iniziativa, soprattutto per i bambini dato che nelle adiacenze ci sono le scuole>>. Anche Alessio Molinari è d’accordo: << La biblioteca all’interno della vecchia stazione sarebbe davvero un’idea geniale!>>.  Andando avanti con le proposte occorre concentrarsi su un altro tema che secondo i giovani Praini andrebbe approfondito. Non molto tempo fa si era parlato della possibilità di poter usufruire della navebus anche a Pra’. Andrea Mantero ci fa sapere: << Una cosa che andrebbe attuata è proprio questa. Una volta se ne era parlato ma poi non ho più capito come mai non se n’è fatto nulla. Aiuterebbe senza dubbio la viabilità, diminuendo il numero di macchine e di traffico in strada e autostrada. Ci permetterebbe inoltre di raggiungere il centro via mare>>. Francesco Saglibene e Tommaso Azzarito la pensano egualmente: << La proposta è condivisibile>>. Inoltre, tra i vari argomenti affrontati, non potevano di certo mancare delle proposte per migliorare Pra’ dal punto di vista estetico. Nell’ultimo periodo stiamo assistendo a delle bellissime realizzazioni di murales come quelli in zona stazione. Ebbene sì. Da questo punto di vista il pensiero che ha accomunato i ragazzi è stato proprio quello di favorire la messa in atto di queste splendide opere artistiche, le quali darebbero risalto ad alcune zone del quartiere e le renderebbero “più belle a vedersi”. Sperando che questi importanti contributi vengano quantomeno presi in considerazione da chi di dovere rimanete in attesa di aggiornamenti, in attesa ovviamente del prossimo articolo contenente altre ulteriori proposte.

1 Comment

  1. Grazie Giorgio, e grazie a tutti i giovani che amano Pra’ e sono intenzionati a renderla sempre più attrattiva e più vivibile.
    Personalmente appoggio TUTTE le idee e suggestioni messe in campo… Una menzione particolare per la richiesta di attivazione del servizio Navebus. Proprio la costruzione dell’approdo per questa importante modalità di trasporto è una delle opere comprese nel POR e noi abitanti stiamo aspettando da anni che finalmente diventi realtà. Spero che la spinta da parte di voi giovani sia determinante per vedere operativo il “nostro” approdo.
    Continuate a lanciare idee e iniziative… Siete voi il futuro di Pra’…

Rispondi a Maria Luisa Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*