Un nuovo debutto calcistico a Pra’

Giuseppe Bruzzone

Giovedì 11 alle ore 18 è avvenuta la presentazione della squadra di calcio A.S.D. Praese 1945 che milita nel campionato di Promozione. C’ era una insolita platea per una presentazione locale; ragazzi delle squadre minori, gli aficionados soliti, qualche amico e parente ma c’erano anche telecamere e giornalisti televisivi di testate locali, un presentatore e un servizio d’ ordine e strano ma vero il club locale sampdoriano dell’ Anteo Dodi “Praini”che con la Praese centra ben poco. Il mistero si è rivelato quando il conduttore tv e giornalista Franco Ricciardi ha salutato la platea e in sequenza la dirigenza della Praese: il presidente G.B.Caviglia, il direttore sportivo Umberto Barletta e il responsabile della scuola calcio Claudio Sciotto che a loro volta hanno presentato una persona seduta sul palco alla loro sinistra: un personaggio che messo a fuoco risponde al nome di Francesco Flachi. Si proprio lui l’ attaccante toscano verace cresciuto nella Fiorentina e affermato nel Sampdoria nella prima decade di questo nuovo secolo deliziando gli intenditori del football con un gesto atletico da pochi: la rovesciata al volo che spesso ha gonfiato la rete. Francesco Fachi a 47 anni ancora integro nel fisico ritorna a calcare i campi di calcio, ora sintetici dopo un lungo stop, attratto dal progetto che l’ A.S.D. Praese 1945 vuole attuare rilanciando il settore giovanile potenziando l’ accademia di calcio. Desidera portare la sua esperienza di calcio e di vita al servizio delle giovani leve, dando un aiuto ai ragazzi e allo staff tecnico delle squadre minori. Un supervisore della scuola calcio che darà visibilità e risalto all’ attività della squadra praese anche nel campo mediatico. A fine intervista salutato dall’ inno del locale club doriamo il bomber si è concesso alla stampa, ai ragazzi e tifosi firmando autografi, foto e selfie a raffica con grande disponibilità. Poi in campo col mister Fabio Carletti per il primo contatto con i nuovi compagni e lo staff tecnico, l’allenamento è terminato alle 22 alleviato da una fresca brezza.  Proprio una bella ciliegina sulla torta bianco- giallo- verde per l’ imminente campionato di promozione. Penso che quando la Sampdoria giocherà in trasferta si vedranno sugli spalti del Baciccia Ferrando tante bandiere… blucerchiate oltre alle nostre bianco giallo verdi.

2 Comments

  1. Un ritorno inaspettato, Flachi credevo avesse appeso le scarpette al chiodo dopo la lunga squalifica per doping. Non si è abbattuto e vuole riscattarsi, tornare in campo (magari un tempo) e fare gol in rovesciata (uno dei pochi che sa farli), ma la cosa che mi piace di più è la voglia di stare vicino ai giovani per aiutarli a crescere come calciatori e consigliarli a non commettere il suo errore.
    Bravo Francesco da un tifoso del Fossato

Rispondi a Franco del Fossato Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*