Intervista a Gaia Causa, vincitrice della Borsa di Studio “Iuri Terrile”- Fondazione Primavera – A.S.2020/21

Migliore studentessa praina per la scuola secondaria di secondo grado

Elis@Provinciali –

Dietro ad ogni risultato di eccellenza come questo, c’è molto, c’è una ragazza che vorremmo conoscere meglio, per trasmettere un messaggio positivo e di fiducia nelle giovani generazioni.
Allora, Gaia, parlami liberamente di te, iniziamo dall’infanzia:
<<Mi reputo una persona solare e determinata a raggiungere i propri obiettivi, non mi arrendo facilmente. Già da bambina alle elementari e alle medie ero competitiva e mi sono sempre impegnata per ottenere il massimo. I miei genitori mi hanno sempre sostenuto e supportato in ogni mia passione, Ed in questo momento stiamo facendo lo stesso per la mia sorellina, che, in terza media, sta per prendere la decisione che determinerà il suo futuro: la scelta della scuola superiore>>.
Cosa rappresenta la scuola nella tua vita, hai un tuo metodo di studio? << Per me la scuola è sempre stata un luogo dove poter tirare fuori tutta la mia grinta , ed ho sempre ottenuto il massimo dei voti. Impegnarmi nello studio per me è fondamentale per la mia cultura e crescita personale. Ora all’università studio matematica (che è sempre stata la mia materia preferita) con l’obiettivo di insegnare e trasmettere la mia passione e le mie conoscenze. Per questo motivo ho iniziato a dare ripetizioni di matematica e fisica a ragazzi che si trovano in difficoltà in queste materie. Ho sempre preferito lavorare in autonomia perché mi piace poter contare su me stessa al 100% e affrontare eventuali problemi basandomi sulle mie capacità.Tuttavia penso di lavorare bene in gruppo, anche se forse tendo ad essere un po’ troppo autoritaria>>.
Come hai vissuto questi due anni di pandemia e conseguente discontinuità nella frequenza?
<<Soprattutto all’inizio, i professori hanno fatto un po’ fatica ad insegnare e difatti il programma svolto è stato abbastanza ridotto. Personalmente sono riuscita a seguire quasi al pari della presenza, recuperando anche un po’ di sonno la mattina. Sono dell’idea che con la forza di volontà si possano raggiungere determinati obiettivi a prescindere dalle condizioni in cui ci si ritrova. Devo il mio “successo” principalmente a me stessa perché non ho mai mollato, anche nelle situazioni critiche. Comunque i miei genitori hanno sempre creduto in me e nelle mie capacità, cosa che mi è sempre stata molto d’aiuto>>.
Passioni di Gaia, sport preferiti? << Sono sempre stata appassionata di pallavolo, sin da piccola. Abitando a Pra’ e avendo a Voltri la società più vicina ho dovuto aspettare i 14 anni per poter iniziare, età in cui potevo prendere un autobus da sola. Purtroppo con la pandemia e la maturità ho dovuto smettere di giocare, ma ora ho scoperto l’arbitraggio,che mi permette di restare vicina alla pallavolo con meno vincoli e con la possibilità di mettere da parte qualche spicciolo>>.
Cosa hai provato quando ti hanno chiamata come vincitrice della Borsa? << Quando ho sentito il mio nome mi sono sentita fiera di me stessa come non lo sono mai stata. Ritrovarmi premiata dalla mia cittadina natale è stata una forte emozione. Con me c’erano, molto contenti, sia i miei genitori che la mia sorellina, mi ha fatto molto piacere vederli lì accanto a me in un momento così importante.
Come pensi di utilizzare il tesoretto che ti sei aggiudicata? <<Ho investito ciò che ho vinto nel mio futuro, nelle tasse universitarie. Il mio obiettivo è continuare gli studi, laurearmi e riuscire ad insegnare alle scuole superiori. Mi farebbe piacere continuare ad arbitrare perché mi sta piacendo molto e spero di continuare la mia carriera anche lì>>.
Come vivi l’evoluzione di Pra’ negli ultimi anni, e cosa suggeriresti per ulteriori arricchimenti del territorio? << Essendo praina da generazioni conosco i miglioramenti che negli ultimi anni sono stati fatti a Pra’. I miei nonni soprattutto me ne parlando spesso e ne vanno fieri. A parer mio una biblioteca ci starebbe proprio bene, io che leggo tanto sono sempre stata costretta a spostarmi per prendere dei libri in prestito. >>
Una ragazza con le idee molto chiare, talentuosa e determinata, a cui auguriamo il meritato successo nella vita e nella carriera; complimenti a lei, alla famiglia ed ai docenti che hanno saputo motivarla al meglio.

3 Comments

  1. Fa molto piacere sentire una ragazza giovane con le idee chiare per il suo futuro e così determina. La maggior parte dei ragazzi perde ore ed giocando con i cellulari senza idee per il futuro.
    Bella intervista, brava Elisa!

  2. Grazie Gaia per questa tua bellissima testimonianza. Hai una bella grinta e ti auguro di cuore di raggiungere tutti i tuoi obiettivi. Mi piace molto che tu voglia diventare insegnante perché è insegnare è importantissimo: è trasmettere ai ragazzi saperi e conoscenze, incoraggiare e fare nascere entusiasmo, passare testimonianze e valori. Grazie,Gaia…

  3. Complimenti Gaia ! Ti ricordo bene da bimba al ciclo delle primarie con la mia fanciulla ! Ricordo la tua vivace allegria, la vivida intelligenza e il rapido misurarsi nelle situazioni senza esitazioni … si capiva gia’ da allora che avresti mietuto successi e realizzazione nella vita ! Mi ha fatto piacere ritrovarti casualmente in questa pagina !

Rispondi a Alfia insolera Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*