Benvenuti nella Terra del Basilico – Inaugurata la rotonda che ricorda lo Scoglio dell’Oca.

Luciano Bozzo#

E’ un grande mortaio bianco con tanto di pestello, un grande mortaio ricolmo di basilico, l’oro verde di Genova e della Liguria, a dare il benvenuto nel sestiere di Sapello dove inizia da ponente il segmento di Via Pra’ oggetto della riqualificazione del P.O.R. Pra’ Marina.
E la scritta riportata sul grande mortaio al centro della rotonda – “Pra’ la Terra del basilico” chiarisce bene le idee a passanti ed automobilisti su quale sia la terra d’origine del basilico forse più buono e profumato del mondo (ma per noi Praini il forse ..si può tranquillamente togliere..) che con la salsa di pesto sopraffina che da esso si ricava, così tanto lustro dà alla nostra città contribuendo a renderla famosa in tutto il mondo. E non a caso il simbolo dell’eccellenza praese più nota è stato collocato in questa rotonda, la più a ponente delle quattro rotonde che il progetto del P.O.R. ha disegnato lungo il percorso della nuova Via Pra’; girandosi intorno infatti verso sud si possono notare gli alberi ed i bei colori del Parco Achille Dapelo, rimesso felicemente a nuovo proprio grazie ai lavori del P.O.R. mentre sul lato opposto si può vedere la salita di Via Taggia che conduce proprio ad una parte delle serre dove l’oro verde di Pra’ viene coltivato e ad alcuni famosi punti di vendita al dettaglio di questo magnifico prodotto locale.

rotonda
La rotonda ed il monumento al basilico sono state inaugurate nel tardo pomeriggio di giovedi 15 settembre alla presenza del Sindaco di Genova Marco Doria, dell’Assessore Giovanni Crivello e del Presidente del Municipio VII Ponente (Voltri, Pra’, Pegli) Mauro Avvenente.

sindaco

 

Il Sindaco Doria era già intervenuto in questo stesso luogo solo quattro mesi fa a inizio maggio in occasione della riapertura al pubblico del Parco Dapelo al termine di una pregevole e profonda opera di restyling; oggi può rimarcare con soddisfazione i miglioramenti che da allora sono stati apportati sia al parco che all’area intorno alla rotonda a partire da Piazza Laura e ricordare che altre cose devono migliorare e saranno migliorate contestualmente all’avanzamento e alla conclusione dei lavori.
Oltre al grande mortaio nell’occasione è stata scoperta la targa con la quale la rotonda è stata intitolata a ricordo dello Scoglio dell’Oca che fino agli anni Settanta del secolo scorso si trovava proprio in queste immediate vicinanze e che ha visto generazioni di giovani e giovanissimi Praesi cimentarsi con i primi tuffi e le prime sfide a gettarsi da esso nell’azzurro di un mare la cui scomparsa costituisce una ferita aperta nel cuore di ogni Praino che abbia ahimè superato decisamente il traguardo degli ..anta.
L’idea del Comune di Genova di intitolare le quattro rotonde create ex novo sull’Aurelia ad altrettanti toponimi locali importanti ha trovato sponda nella disponibilità e nella consulenza storico-urbana offerte dalla FondAzione PRimA’vera che, come al solito, si dimostra sempre attiva ed interessata ogni qualvolta ci sia l’opportunità di far conoscere e valorizzare la memoria, la storia e le peculiarità del nostro territorio.

scopertura-targaEcco quindi che la FondAzione ha suggerito i nomi di alcuni dei luoghi che sono stati sciaguratamente cancellati insieme alla magnifica spiaggia praese per far posto all’orrore estetico e paesaggistico del porto container e che si trovavano proprio nelle immediate vicinanze delle quattro rotonde stradali: lo “Scoglio dell’Oca”, i “Bagni San Pietro”, “il Mucchio (Muggio)” ed “il Pontile” e prossimamente anche queste denominazioni verranno riportate sulle targhe presso le altre tre rotonde.
Tante decine di persone hanno assistito giovedì sera a questa inaugurazione e tanti i bambini che si sono divertiti con la mascotte della Piscina Aquacenter i Delfini, (un’ altra bella eccellenza del nostro territorio), e nella attigua area giochi; ed a tal proposito i cittadini praesi per voce di Nino Durante hanno presentato al Sindaco una petizione con la richiesta di aumentare la sicurezza dello spazio giochi con l’aggiunta di una ringhiera o comunque di una qualche barriera che possa meglio separare questo spazio dalla vicina strada carrozzabile; la piccola siepe oggi presente non garantisce infatti la necessaria protezione dal rischio che qualche bambino, magari per recuperare un pallone sfuggito di mano, possa ritrovarsi facilmente in mezzo alle auto.
Anche questo è uno dei tanti miglioramenti che andranno apportati per rendere sia gli spazi intorno alla strada che la Fascia di Rispetto luoghi sempre più belli, sicuri e piacevolmente vivibili oltrechè per migliorare la sicurezza di pedoni, automobilisti e motociclisti lungo la strada.
In conclusione anche i palati dei tanti presenti hanno avuto il loro momento di grande soddisfazione grazie ai commercianti praesi del C.IV., ai produttori di basilico, alla Cooperativa Agricola ed al Panificio Battaglia che hanno offerto a tutti troffiette al pesto, focaccia insaporita con la splendida salsa verde e un immancabile bicchierino di vino bianco.

mascotte     rotonda-campo-lungo

2 Comments

  1. Bellissima inaugurazione, ricca di festa colori profumi e …sapori!
    Un altro tassello del puzzle che si incastra al suo posto per la rinascita di Pra’ che …vuoi vedere? Diventera’ TROPPO BELLA!

    Come e piu’ di prima, noi continuamo ad impegnarci per riqualificare il nostro territorio, ed a vigilare affinche’ chi di dovere lo faccia.

    OOOPS….devo scappare a scolare la pasta, stasera trenette al pesto di Pra’ Home Made.

  2. Bella l’idea del mortaio ad accogliere chi arriva da Ponente evidenziando la più nota delle nostre risorse. La rotonda “verde” continua a non piacermi, ma il mortaio ne segna indubbiamente un punto a favore. Sottolineo anch’io la necessità di proteggere il lato a monte del parco, lungo la nuova Aurelia. E non solo un corrispondenza dell’area giochi. Anche più avanti, lungo la ciclabile rossa, i bambini possono deviare pericolosamente verso la strada, sia correndo che in bici. Forse sarebbe il caso di pensare ad una protezione totale.

Rispondi a Ariel Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*