A Pra’ il Teatro In Rivoluzione!

Velocifero –

«Immagina una serata estiva, una piazza a Genova o in Liguria, un camion che arriva e magicamente si apre, trasformandosi in un palcoscenico indipendente, dotato di luci e scenografie come un vero teatro, ma pronto a spostarsi di luogo in luogo. Un TIR pronto a consegnare il suo carico di bellezza direttamente sotto casa tua». Con queste parole è presentato il progetto “TIR – Teatro in Rivoluzione”, che questa estate ha esordito a Genova in Piazza della Vittoria dal 7 al 9 agosto, e poi il 15 e 16 agosto; per proseguire a Cornigliano a Villa Bombrini dal 19 al 23 agosto e a Pra’, alla Fascia di Rispetto, dal 26 al 30 agosto, con puntate fuori Genova il 12 agosto a Savona, negli spazi del Priamar, a Santo Stefano Magra l’1 settembre e a Busalla il 5 settembre. Particolare e suggestiva proprio la location di Pra’, dove, nei cinque giorni di permanenza, all’ombra delle Palazzine del Remo, nel TIR si sono tenuti gli spettacoli: “Bastiano e Bastiana” di Mozart, regia di Davide Livermore; “La Gilda”, di Giovanni Testori, con Laura Marinoni; “Tutta casa, letto e chiesa”, di Dario Fo e Franca Rame, con Valentina Lodovini; “La vedova socrate”, di Franca Valeri, con Lella Costa e “Homo ridens medley”, a cura di Giorgio Gallione, con Paolo Li Volsi, Alessandro Pizzuto, Bettedevis Duo (Elisabetta Mazzullo e Davide Lorino), Giua e Lisa Galantini. Gli spettacoli, ad ingresso gratuito su prenotazione, hanno avuto inizio alle 21 e si sono svolti nel rispetto delle normative anti-Covid. Il Teatro in Rivoluzione ha visto tra l’altro come “Main Sponsor” proprio il PSA Genova – Pra’, che con questo intervento rafforza la linea di attenzione e sostegno a tutto quanto può valorizzare Pra’, nell’ambito dei positivi rapporti instaurati e consolidati negli ulrimi anni con la Comunità Praese. Peccato che la splendida “perla” del teatro itinerante si sia trovata circondata dalle erbacce e dalla sporcizia che purtroppo impera ovunque sulla Fascia di Rispetto e sul nuovo litorale praese disegnato dal POR – Pra’ Marina a causa della quasi totale endemica assenza di cura e manutenzione da parte dei servizi comunal-municipali. Si spera che anche e proprio il successo del TIR a Pra’ possa portare a sostanziali e duraturi miglioramenti sul tema. Tra i vari motivi di soddisfazione c’è anche il fatto che, nonostante l’allerta meteo e la “sventolata” di sabato e domenica gli spettacoli si sono tenuti regolarmente con intensa partecipazione di pubblico. Davide Livermore, Direttore del Teatro Nazionale di Genova e ideatore del progetto TIR ha affermato: «I teatri itineranti non li ha inventati nessuno, sono sempre esistiti. In questa fase della nostra storia e della nostra vita, mi sembra importante che sia il teatro ad andare incontro al pubblico, ai cittadini. Credo sia la cosa più bella che si possa fare. La proposta di inserire Pra’ fra le piazze dove portare il TIR è stata fortemente caldeggiata dall’Amministrazione Comunale come segnale di continuità del processo di riqualificazione del ponente genovese: proposta che abbiamo sposato con piacere giacché crediamo che l’Arte e la Bellezza siano efficaci strumenti di coesione sociale e crescita personale, così come siamo convinti che ogni singolo abitante di Genova e della Liguria debba avvertire la presenza vitale del proprio Teatro». Il Presidente Onorario della FondAzione PRimA’vera, Ingegner Guido Barbazza, ha dichiarato: «Ringrazio il Teatro di Genova e il Direttore Davide Livermore per la brillante idea del “Teatro in Rivoluzione”, ed in particolar modo per aver scelto la Fascia di Rispetto di Pra’ per ben cinque rappresentazioni. Pra’, antico comune accorpato alla Città di Genova, dopo un recente passato di devastazione del proprio litorale (per realizzare il Bacino Portuale di Pra’ – N.d.R.), fino a pochi decenni fa caratterizzato da una bellissima spiaggia con 34 stabilimenti balneari, pescatori e costruttori navali, ha oggi grande bisogno di questi cenni di attenzione per continuare e consolidare il cammino di recupero e valorizzazione tracciato nel 2014 dalla FondAzione PRimA’vera nell’ambito della visione “Pra’ Futura”, per fare ritornare Pra’ ad essere bella, seppur in modo diverso, come un tempo».

2 Comments

  1. Grazie al Teatro di Genova e al direttore Livermore, assistere agli spettacoli a Pra’ è stato bellissimo. Ho apprezzato molto. da ripetere, via aspettiamo a Prà.

  2. Moltissime iniziative all’aperto in quest’estate “critica” a Pra’, che non si e’ lasciata spaventare dalle difficoltà dei distanziamenti, mascherine ecc.ra ed ha tirato fuori dal cilindro un caleidoscopio di serate… Cinema, Teatro, Musica dal vivo, Cabaret, hanno fatto buona compagnia ai praesi e non , l’accoglienza è stata unanimamente calorosa ed il gradimento alto! Grazie a tutti coloro che hanno dato vita a questo…

Rispondi a Ariel Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*