A Pra’ “Cammina che ti passa”

Giuseppe Bruzzone

A Pra’ venerdì 11 febbraio 2022 in mattinata alle ore 10,30 presso la sala riunioni Praese adiacente alla piscina, patrocinata da UISP Liguria (Unione sport per tutti), G.S. Aragno 1946 e da ASD Praese si è svolto un seminario dal titolo “ Cammina che ti passa” una divulgazione medica sulla prevenzione cardiovascolare attraverso l’attività motoria per persone dai 65 anni e oltre  Presenti un discreto gruppo di spettatori i relatori hanno svolto diversi temi: il Dott. Cristiano Novelli: cardiologo e medico sociale del G.S. Aragno con ausilio di immagini multimediali ha illustrato i fattori di rischio cardiovascolari e come prevenire attraverso lo stile di vita le problematiche cardiache di diabete e obesità. La Dott.ssa Martina Molinari del reparto di Cardiologia del Ospedale P. Antero Micone di Sestri Ponente ha poi svolto il tema: Attività motoria per la salute: quale, quanta, come? A seguire il preparatore atletico Javier Andres Roberti: laureato in Scienze Motorie (chinesiologo) ha elencato diversi modi di attività aerobiche.Il seminario è stato chiuso da Federico Di Crescenzo il coordinatore attività scuola nuoto del G.S.Aragno che ha illustrato il progetto “Aqua Salus” con l’ offerta di esercizi fisici a scopo medico preventivo articolati in diversi modi per tre volte la settimana: attività in piscina “alta” al lunedi (ore 10-11), in palestra al mercoledì (ore 10-11) con esercizi di ginnastica dolce, stretching, e al venerdì in piscina “bassa” con esercizi di ginnastica dolce. Morale della riunione: dal ragazzino all’ anziano ci si deve muovere, il movimento praticato con intensità adeguata al fisico e all’età è alla base di tutto. Gli studi sul tema confermano che una piccola quantità di attività fisica come camminare almeno 150 minuti, divisi in diversi giorni della settimana, bere almeno 1,5 litri di acqua al giorno e una bilanciata alimentazione possono dare grandi benefici sulla salute. Ah dimenticavo via le sigarette!

 

3 Comments

  1. Io e Marina c’eravamo, sono cose che ormai sappiamo ma ogni tanto e’ un bene risentirle, un bel seminario da noi gradito.

Rispondi a Elisa Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*