Una strada impossibile

ATTUALITA'

Francesca Parodi #

Cattura1
Via Sapello Senza auto parcheggiate

Percorrere via Sapello, sia in auto sia a piedi, è un’esperienza indimenticabile: chi passeggia, magari spingendo un passeggino, si trova spesso a dover scendere dai pochi tratti di marciapiede, perché utilizzati come parcheggio; chi guida deve, o dovrebbe, procedere a passo d’uomo, visto che la strada è occupata dai pedoni. Al mattino, inoltre, gli addetti al ritiro della spazzatura sono costretti a sostare in mezzo alla strada, creando talvolta code di veicoli, dal momento che non è stato previsto uno spazio apposito per effettuare tale attività. Si tratta di una situazione in cui, apparentemente, hanno tutti  ragione, autisti e pedoni; in realtà hanno torto quanti posteggiano sui marciapiedi: sono sempre più numerosi e con veicoli spesso grossi e ingombranti. Una soluzione ci sarebbe, a costo zero, già proposta, come è noto, da alcuni abitanti del quartiere e mai realizzata, che consiste nel rendere la strada semi-pedonale, consentendo quindi il transito ai veicoli e impedendo invece qualsiasi forma di parcheggio. Che ne pensate?

1 Comment

  1. La proposta e’ assolutamente condivisibile. Se non ricordo male, nel progetto di ridefinizione dell’Aurelia, si era parlato di ricavare, lato monte, una serie di posteggi dove parcheggiare le auto sfrattate da Via Sapello … il che consentirebbe non solo una percorrenza più’ agevole per i pedoni e i mezzi di servizio, ma libererebbe spazio per introdurre qualche elemento di riqualificazione urbana che contribuirebbe al miglioramento della vivibilità’ del quartiere. Al solito, speriamo che al momento di passare ai fatti, se mai quel momento verrà, chi di dovere ci ascolti.

Rispondi a Paola G.. Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*