Società Autostrade: al via i lavori per l’ insonorizzazione del tratto su Pra’-Palmaro

Elis@Provinciali-

Un’affollata assemblea pubblica, ieri pomeriggio,a Villa de’ Mari, per presentare alla cittadinanza il progetto di “galleria fonica” , riguardante il tratto autostradale di A10 che , insistendo nei pressi delle abitazioni di via Sanremo, via Sanromolo, via Bordighera, via Diano Marina e via Murtola, da decenni tormenta con il continuo rumore gli abitanti , ormai giunti all’esaurirsi della tolleranza.

Eh si, perché nonostante i nomi delle strade possano evocare i più bei borghi turistici della riviera ligure, la vivibilità da quelle parti non è certo tranquilla, anzi, la battaglia per ottenere finalmente una protezione acustica nell’unico punto rimasto privo, è costellata, nel tempo, da infinite fasi, proteste, manifestazioni, interventi del Municipio VII ponente, promesse degli amministratori, che per vent ‘anni hanno sempre rimandato alle calende greche una legittima risoluzione del problema.

Una prima schiarita, era stata percepita da Fondazione Primavera, in occasione delle conferenze tenute con i vertici del Primo Tronco di Autostrade ed il Difensore Civico, alla fine del 2017, trattando l’argomento della giusta attribuzione del nome del casello di Pra’: in quella sede si ebbe l’assicurazione che la copertura del tratto interessato si sarebbe fatta, non immediatamente, ma sicuramente.

Come riporta Alberto Bruzzone, redattore da tempo assai impegnato a dar voce alle istanze del Ponente cittadino su “la Voce di Genova”,il percorso è tracciato ed i tempi prevedono l’esito delle gare d’appalto per la fine dell’anno. Identificata l’impresa vincitrice, occorreranno una serie di verifiche tecniche, cui seguirà l’apertura del cantiere, per un tempo di lavori ipotizzato in due anni. Nel 2021, quindi, potrà essere consegnata a Pra’ Palmaro l’opera mitigatrice , avente struttura completa, con barriere laterali e copertura superiore. Bruzzone rimarca altresì l’impegno e lo stimolo del Comitato Palmaro, che non ha mancato di far sentire la sua voce.

Cauta soddisfazione tra i presenti, sia per le passate disillusioni , che per l’impatto visivo della galleria, ma nel contempo, aleggia la soddisfazione di vedere finalmente un progetto concreto e la volontà di Autostrade di andare avanti con decisione e scadenze temporali stabilite.

Supra’Tutto ha intervistato Claudio Chiarotti, Presidente del Municipio VII Ponente, che ha dichiarato: <Forse ci siamo… dopo anni di dibattiti e rinvii, Autostrade ha presentato alla comunità, come richiesto dal municipio, il progetto esecutivo della galleria fonica di Pra’-Palmaro, per alleviare il disagio del quartiere da questa imponente servitù…ora dovremo monitorare attentamente lo svolgimento delle tempistiche e delle lavorazioni , che saranno altrettanto impattanti, cercando di abbattere tutti insieme ogni possibile criticità. Dal nostro punto di vista posso garantire massimo impegno ed attenzione per venire incontro, ove possibile, ad ogni sollecitazione proveniente dal territorio.>

Ringraziando Chiarotti, anche il nostro Magazine seguirà con attenzione l’evolversi del progetto, che si inserisce nella più ampia partita della riqualificazione del Sestiere che più di tutti, a Pra’, necessita di urgenti interventi.(Vedi la copertina ad esso dedicata del nuovo numero, fresco di stampa). Autostrade, Porto e Ferrovie sono la “triade” nei confronti della quale concentrare ogni nostra energia e competenza, privilegiando il dialogo leale tra associazioni sul territorio ed istituzioni.

3 Comments

  1. Si, era ora…però il nostro bel territorio è davvero massacrato, litorale e colline…ogni tanto mi chiedo se tali opere potevano essere realizzate in modo meno invasivo: la Liguria è bellissima ma lo spazio manca e quindi ecco che ci troviamo a convivere con ogni tipo di servitù, in mezzo alle case.
    Speriamo almeno in un sollievo dal rumore.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*