Oggi 21 marzo , primo giorno di Primavera: “compleanno” della Fondazione omonima e del Web Magazine “Supra’ tutto”

All-focus

Elis@Provinciali – Sono trascorsi già quattro anni, e di acqua sotto i ponti, ne è passata davvero molta…ma già da subito, nel nome scelto come identificativo, si è rivelato il programma.

Cosa accade, a Primavera? La natura si risveglia dal letargo invernale, piante ed animali si riproducono, sbocciano i fiori, preludio a buoni frutti e nutrimento delle instancabili api. Con le piogge insistenti, il mondo si pulisce ed i torrenti si gonfiano, portando a valle i vecchi residui, per poterli eliminare. Il clima comincia a diventare gradevole, e stare all’aperto ci consente pure di osservare al meglio il nostro territorio nei suoi particolari:la luce maggiore, impietosa, rivela il bello ed il brutto che ancora resiste.

Allo stesso modo, Fondazione Primavera e SuPra’tutto hanno risvegliato le coscienze assopite dal “maniman” e dalle decrepite logiche partitiche. Ci siamo destati, guardati attorno, e compreso con dolore, di essere stati ingannati e sfruttati ignobilmente…abbiamo diffuso la nostra voce in rete col giornale digitale, che sempre informa e possibilmente”forma” le coscienze : chi volesse prendersi la briga di leggere , non solo gli articoli, ma i commenti dei lettori, avrebbe in una certa misura, il “polso” della situazione. E’ definitivamente tramontato l’atteggiamento di sudditanza, la gente dice la sua, a volte in modo equilibrato, a volte no, ma ci sta, l’interesse e’ già moltissimo. Da 400 a 2mila visualizzazioni al giorno non sono briciole.

Battaglie vinte e portate a casa: la correzione dell’abominevole errore di denominazione per il Porto di Pra’, l’uscita autostradale di Pra’, la collaborazione con l’istituto Comprensivo, le Borse di studio, i Convegni istituzionali in municipio di P.zza Bignami, l’interlocuzione diretta con gli Amministratori del territorio, l’influenza positiva nei piani programmatici di Comune e Porto, con la visione Porto Isola…e mi fermo qui, perché dalla Fondazione e’ scaturito il Consiglio di Comunità Praese, che unisce in obiettivi condivisi le piu rappresentative societa’ sportive, culturali, ricreative di Pra’.

Anche il sestiere di Palmaro è stato contagiato da questa “primavere delle idee” e dopo vent’anni di attività saltuaria,o assente, è rinato dalle ceneri del precedente, il nuovo Comitato Palmaro, che ad appena un mese dalla sua costituzione, promette battaglie e proposte per una legittima e troppo a lungo attesa , riqualificazione di un sestiere estremamente sofferente, stretto tra Porto, ferrovia, Aurelia ed Autostrada. Ha avuto luogo un incontro Fondazione/Comitato e gli esponenti di quest’ultimo hanno espresso in modo accorato quello che è il declino di una parte di Pra’, ignorata finora dalle istituzioni, i cui abitanti erano preda di rassegnazione e poca partecipazione; hanno condiviso le macro visioni di Pra’ Futura, nel frattempo rivendicano fortemente anche un rinnovamento nel decoro urbano: omogeneita’ di pavimentazione nei marciapiedi e di luci,rispetto alla zona POR, risanamento delle parti come muretti ed asfaltature private indecenti, miglioramento di tutta la zona intorno alla Chiesa Santa Maria Assunta, riqualificazione complessiva e costante di villa de’ Mari.

Insomma, la più amata stagione dell’anno comincia oggi, all’insegna dell’impegno, come fare le famose pulizie di primavera: sono tanti i progetti che vedranno la luce nei prossimi tre mesi, decisivi perchè poi si sa, l’estate rallenta di nuovo molte cose…In primis, un incontro congiunto Sindaco, Autorità Portuale ed esponenti dei cittadini, ed il convegno del CCP con tutti i consiglieri Municipali…e, ad Aprile, grandissima festa, con il Palio delle Città Marinare nello specchio acqueo di Pra’, canale di calma, un’imperdibile occasione di prestigiosa visibilità nazionale.

Post nubila, Phoebus.

8 Comments

  1. Ottimo articolo, Elisa. Come sempre.

    Questi quattro anni, così appassionatamente volti a riguadagnare in primis la nostra dignità di cittadini paresi, sono stati i più proficui e i più “rivoluzionari” che io ricordi. Molto, moltissimo è stato fatto. Sono stati raggiunti traguardi impensabili. In barba a certa “sordità selettiva” di interlocutori con i quali resta non facile confrontarsi e a dispetto della filosofia tutta interna del “maniman” che ha fatto (e tuttora fa) più danni della grandine.

    Siamo sulla strada buona. Piena di difficoltà, con pericoli ad ogni curva, ma … percorribile. Oggi, lo sappiamo.

    Grazie a noi che ci siamo svegliati e grazie alla Fondazione. Che è la nostra “testuggine” in questa battaglia per riguadagnare ciò che ci spetta di diritto e che vogliamo lasciare alle nuove generazioni di praesi perché possano essere orgogliosi delle loro radici, con i piedi in un futuro finalmente decoroso e sostenibile.

    Un abbraccio a tutti.

  2. Grazie a tutti quelli che non demordono, a tutti i sognatori e a quelli che nonostante la rassegnazione generale non seguono la Massa ma nuotano controcorrente…

    Grazie a fondazione per il lavoro svolto negli anni passati, grazie a tutte le persone che come Elisa vedono lo sbocciare dei primi fuori anche nel nostro Sestriere pieno di cemento e che noi del Comitato cercheremo di dipingere di verde,verde speranza,perché cosi noi vediamo Palmaro e Pra’ un posto dove la gente sarà orgogliosa di viverci.

  3. Buon compleanno, FondAzione PRimA’vera! Hai solo quattro anni, ma hai portato tra noi una ventata di speranza…anzi…un uragano…!!!
    I risultati raggiunti sono molto significativi, alcuni sembravano in realtà quasi irraggiungibili e invece…
    Ora abbiamo ferma nel mirino la rinascita di Pra’ Palmaro… Il sestiere più bello…una vera perla…che deve tornare ad essere bello come prima. Sono certa che il lavoro di squadra e l’unità di intenti saranno la nostra carta vincente.

  4. Nell’esprimere i miei più sentiti Auguri alla Fondazione Primavera che ogni anno festeggia il suo compleanno, colgo l’ccasione per complimentarmi con Elisa. Tutti i suoi articoli infatti, denotano senz’ombra di dubbio, la sua ”empatica” personalità che riesce sempre a sintonizzarsi con i sentimenti, le emozioni e i pensieri dei Praesi.Brava Elisa

  5. E’ primavera “svegliatevi bambini” diceva una famosissima canzone che probabilmente in tanti non conoscono cosi come in tanti non conoscono la Palmaro di tanti anni fa. Elisa ed eravamo due bambine e l’estate la trascorrevamo al mare perché’ era talmente bello che non c’era nemmeno bisogno di andare a cercare una spiaggia. Era qua davanti. Devo dire che sono le persone come Elisa e come il Comitato di Palmaro tutto, ad avere lottato in questi anni per dare una risposta a tutti i perché’ dello scempio, con un notevole risultato. Intanto le giunte e i consiglieri comunali hanno iniziato a dare ascolto a chi da anni da voce a Palmaro ed per questo motivo che dico grazie e benvenuta Primavera anzi Fondazione Primavera.

Rispondi a Comitato Palmaro Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*