Notizie da Villa Demari

Davide Siviero –

In Villa De Mari sta mutando la direzione del vento. Questo è il pensiero dei volontari, che in data 19 agosto 2017 hanno organizzato un pranzo per più di trenta persone provenienti non solo dal quartiere ( o meglio sestiere ) di Palmaro, ma anche da altre zone del Municipio Ponente. L’organizzazione è stata a cura del Consorzio delle Associazioni di Villa De Mari, di cui fanno parte oltre alla storica Società Palmarese, il Borgo di Palmaro, la protezione Civile- REL, Il comitato “Amici della Villa” ed il Comitato per palmaro. Il pranzo, che comprendeva tra le portate: Frisceau misti, vol-au-vant, spaghetti alla marinara, cozze all’acqua pazza, gamberoni alla piastra, anguria, gelato, caffè, ammazza caffè,è stato l’occasione per un secondo debutto in sociatà del Consorzio ( dopo quello del 2007), per riaffermare la centralità della Villa e della sua riqualificazione per fornire uno spazio di svago, ma anche ludico culturale, alla popolazione di Palmaro che specie dopo gli imponenti interventi riqualificativi accorsi nell’arco dell’ultimo decennio a Prà, si sente esclusa da questo cambiamento.

“Per adesso tutto il lavoro è stato sulle spalle dei volontari che,anche se un po’ attempati e coi capelli bianchi non intendono abbandonare questo gioiello al degrado” afferma Giovanni Bianchi, da tutti conosciuto come Nanni, rappresentante degli “Amici della Villa” presso il Consorzio.

Cappella villa Demari

 I risultati, come gli ospiti anno potuto osservare ,sono sotto gli occhi di tutti. Gli invitati sono rimasti a bocca aperta vedendo l’opera di pulizia che i volontari hanno compiuto presso il primo piano del corpo storico ( risalente al XVI sec.): la “Sala Rossa” ripulita, così come 7 sale attigue, pronte per essere messe a disposizione della cittadinanza, come afferma un altro membro del Consorzio Massimo Bozzano rappresentante nonché Vicepresidente della Società Palmarese.

Tra una portata e l’altra c’è spazio per constatare l’armonia che regna tra i volontari vecchi e nuovi, disponibili a prestare la propria opera per il bene del quartiere, il gruppo accoglie con gioia alcune new entry come Davide Siviero, giovane studente di Palmaro e rappresentante del Borgo di Palmaro, presso il Consorzio.

Tra gli altri volontari risultano Anna Polidoro ed Antonio Ruggeri, entrambi affiliati con il locale presidio della Protezione Civile.

Insomma a pranzo il 19 agosto si sono incontrati in Villa De Mari per una bella mangiata tutti coloro che hanno voglia di rimboccarsi le maniche per il bene del Quartiere, dal ragazzo (magari un pochino cresciuto) che ha frequentato il compendio come studente presso la temutissime Suore Orsoline, al ragazzo che non ha mai visto per motivi anagrafici la villa nel suo pieno splendore; tre generazioni separate da qualche annetto di differenza ma con un unico fine.

Il ricavato del pranzo andrà appunto per l’acquisto di nuovo materiale per le future iniziative del Consorzio, tre cui spicca la prossima “Festa di Fine Estate” programmata per i giorni 8 e 9 Settembre.

Non ci resta che augurare loro buona fortuna.

4 Comments

  1. bella inizitiva ma faccio presente che in villa esiste anche una struttura della Asl che salvo errori sarà destinata ad altri lidi.
    (voltri).
    Io penso alle persone anxiane che prima hanno perso il centro prelievi in zona municipo Pra’ ed ora forse ……..
    Sarebbe meglio che la Morle’ come all’epoca si era battuta per fare un gattile nellafascia (costo comune 150 milioni di lire) batto ora un colpo per evitare questo ulteriore scippo.
    Le persone anziane nè hanno pienamente dirityo.

  2. Bravo Davide! Plaudo alla bella iniziativa e alle sue nobili e serie motivazioni.
    Io sono un ex alunno di Villa De Mari, la ricordo con nostalgia insieme agli anni di quell’epoca in cui si presentava in tutto il sio splendore. Fa piacere constatare che ci sono giovani in gamba come te che pensano al suo recupero e alla sua valorizzazione.
    Palmaro è sempre nel mio cuore, intimamente, visceralmente, profondamente anche se la vita mi ha portato altrove: i miei ritorni sono radi…
    Ma sono orgoglioso di essere palmarese e di aver frequentato Villa De Mari.
    Adesso il testimone passa a voi giovani: ma io mi rendo ugualmente disponibile per dare una mano, nei limiti delle mie possibilità (vivendo ora altrove). Un fraterno saluto a tuo padre.
    A te e ai giovani amici un grande GRAZIE per quello che state facendo e ideando. Sono davvero commosso per il vostro impegno e senso civico.

  3. Naturalmemte il presidio ASL non si tocca, e ci mancherebbe, è stata una grande conquista avere un poliambulatorio a Pra’Palmaro, dopo anni passati a fare code nel fatiscente edificio di via Buffa a Voltri…il servizio funziona benissimo ed e’ utilizzato al 100% delle sue potenzialita’, accogliendo anche un bacino di utenza non solo locale.
    Quanto ai Volontari, non vi sono parole abbastanza adeguate ad apprezzare il loro impegno, che si vede quotidianamente; il contesto e’ un gioiello d’epoca, che però necessiterebbe di robuste iniezioni di liquidita’, per far fronte ad un generale restauro architettonico, artistico, botanico…e ad una costante manutenzione di quello che sempre piu’ si configura come il fulcro della vita sociale nel Sestiere.

    • Cara Elisa la risposta alla mia e mail dovrebbe essere una smenyita da parte della Circoscrizione e dei suoi membri finché ci scriviano tra di noi ………

Rispondi a francesco Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*