Long Beach elettrifica le banchine, Pra’ deve aspettare ancora

f Il porto di Long Beach x IL PERISCOPIO 1

Dal gennaio del prossimo anno, il porto di Long Beach,  California, U.S.A. comincerà a fornire energia elettrica alle navi  in sosta in porto . Come ha comunicato l’ Ingegnere Capo Sean  Gamette, « è stata già realizzata e collaudata la linea elettrificata  a dieci moli su dodici, e per i rimanenti due i lavori saranno  completati nei prossimi mesi».  Secondo le nuove norme  introdotte dalla “California Air Resources Board (CARB) dal  gennaio 2014 le navi in sosta nei porti della California sono  obbligate a spegnere tutti i loro motori a combustione interna  ed utilizzare l’elettricità fornita da terra, in inglese “cold  ironing” per almeno il 50% del tempo di permanenza. Il  Direttore della Pianificazione e degli aspetti ambientali, Rick  Cameron ha precisato che: «a partire dal 2006 il porto di Long Beach ha fatto enormi progressi per la riduzione delle emissioni per i camion, i treni e i mezzi operativi per carico/scarico e movimentazione dei containers del porto ed agito con decisione anche nel ridurre l’inquinamento proveniente dalle navi. Ma con l’obbligo per le navi di utilizzare l’energia elettrica fornita da terra e spegnere i motori comincerà una nuova era». Stime parlano che con l’introduzione dell’elettrificazione delle banchine la qualità dell’aria migliorerà come se fossero rimossi i gas di scarico di 33.000 veicoli in transito sulle strade locali ogni giorno. Nel caso del porto di Pra’ facendo i debiti paragoni, l’equivalente sarebbe quello di rimuovere dall’ambiente  i gas di scarico di circa 8.000 veicoli in transito ogni giorno. Per Pra’ un miglioramento enorme delle condizioni ambientali. Vi è tra l’altro da dire che, nonostante sia circa quattro volte più grande del porto di Pra’, quello di Long Beach, costruito nel 1911, quindi circa 60 anni prima, si trova  più distante dall’abitato, e da esso è stato saggiamente e completamente separato da una serie  di ampi canali e corsi d’acqua a disposizione della città e della nautica da diporto. Per quanto riguarda l’elettrificazione delle banchine del Porto di Pra’, il Dottor Giuseppe Canepa, , responsabile del servizio ambiente dell’Autorità Portuale di Genova, intervistato da “il Praino” nell’ aprile di quest’anno ha precisato che  « l’elettrificazione delle banchine è un progetto dell’Autorità Portuale, per cui sono stati già stanziati 10 milioni di Euro per il porto di Pra’, e che stiamo già realizzando per le banchine dell’area riparazioni navali come progetto pilota, per un costo di circa 14 milioni di Euro. Una volta realizzato l’intervento a Pra’ si realizzeranno importanti miglioramenti per il rumore ma anche e soprattutto per le emissioni gas di scarico in atmosfera». Per quanto riguarda le tempistiche relative a Pra’, L’elettrificazione banchine potrebbe essere operativa nel 2015». Forse. A Long Beach arriva l’aria pulita, Pra’ dovrà ancora una volta aspettare, e fino a quando, ancora di preciso non si sa.

Velocifero

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*