F Zonizzazione Pra' x FLASH 1c

Il signor Alfredo Ponte ci ha inviato un documento, trovato per caso in  rete, che risulta a dir poco sconcertante. Si tratta della mappa del Comune  di Genova relativa alla “zonizzazione” del territorio di Pra’, cioè della  suddivisione in aree protette, residenziali, industriali, etc. Ebbene, da tale  mappa si rileva come tutte le aree della Fascia di Rispetto, (ma anche la  fascia litoranea oggi occupata dal tratto ferroviario davanti ai sestieri di  Palmaro e Cà Nuova, dove i cittadini di Pra’ vorrebbero veder realizzato il  progetto “Ridiamo il mare a Pra’-Palmaro”, e anche tutta la parte di Ponente del territorio praese comprendente il casello autostradale di Pra’ e le serre del basilico fino al Rio San Giuliano, confine con Voltri, e infine via Gerolamo Ratto ), sono considerate: “Area prevalentemente industriale”. Quindi, sempre per la burocrazia comunale, la nautica da diporto, la piscina, il campo di calcio, il Parco Dapelo e quant’altro realizzato a tutt’oggi sulla Fascia si trovano su una “zona industriale”. La cosa non va per niente sottovalutata in quanto, con una tale zonizzazione, le azioni dei cittadini per il miglioramento della qualità ambientale nella delegazione possono essere condizionate negativamente dal punto di vista formale e burocratico. E’ evidente come tali aree possano e debbano essere classificate quantomeno come “Aree di intensa attività umana”, come per il centro abitato di Pra’, e come tali, protette e preservate da inquinamento e rumori, facendo così ulteriormente da cuscinetto tra centro storico ed attività portuali. La FondAzione PRimA’vera indagherà in merito ed attiverà opportune azioni correttive.

Velocifero

 

1 Comment

  1. spero che il documento ritrovato sia un reperto di demenza disumana che doveva essere cestinato, perchè se tutto ciò fosse attuale ,sarebbe una vera e propria provocazione diretta soprattutto a quei cittadini che avevano impegnato i risparmi di una vita per quel meraviglioso litorale e che purtroppo hanno dovuto subire gli abusi di potere che hanno permesso di distruggere la meravigliosa costa assieme ai loro sogni .FORSE QUALCUNO NON HA ANCORA CAPITO CHE LA GENTE OLTRE A NON ESSERE COSI’ STUPIDA HA ANCHE ESAURITO TUTTE LE SCORTE DI PAZIENZA!!!!!!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*