Intervista alle persone che nel loro ruolo, aiutano il nostro benessere e sicurezza a Pra’

ai tempi del Coronavirus

Elis@Provinciali

Sono medici , amministratori politici, tutori dell’ordine, esponenti religiosi: dedicano la loro azione ai bisogni cittadini, acuiti in questo periodo emergenziale che ci attanaglia tutti, di paura ed incertezza. Figure autorevoli, cui spesso ricorriamo, per conforto, informazione, aiuto in una sola e semplice parola. Supra’tutto ne ha intervistati alcuni, altri seguiranno.

Francesca Franchelli, Dott.ssa Farmacia Palmaro. Autorevole e rassicurante, fornisce un servizio   fondamentale di primo presidio sanitario, garantendo un’ orario ampio, ogni giorno della settimana. All’inizio c’è stata poca chiarezza da parte degli organi istituzionali, sono mancati presidi indispensabili per la sicurezza di noi operatori sanitari.Tuttavia non ci siamo fatti prendere dallo sconforto e ci siamo attrezzati nel più breve tempo possibile a gestire questa situazione eccezionale. Stiamo seguendo tutte le ordinanze che via via vengono emesse: mantenere le distanze di sicurezza, disinfettare i locali, proteggere il personale con delle paratie di plexiglass . Tra le mille difficoltà di approvvigionamento di merce, mi sto attivando anche con nuovi fornitori. Da giovedì scorso inoltre funziona la consegna a domicilio, servizio che sta avendo un grandissimo successo: per una spesa di 25,00 euro esso costa solo 2,5. Le persone all’inizio faticano un po’ a seguire nuove indicazioni e abbiamo avuto qualche problema a farle rispettare …attendere il proprio turno fuori anziché dentro il negozio a taluni risulta poco sopportabile … quindi stiamo mettendo un monitor in vetrina col numero che stiamo servendo. Prodotti fondamentali ,come le mascherine sembrano introvabili e questo lo abbiamo ben compreso anche dai media…ma continuiamo nella ricerca, i disinfettanti e i gel poco alla volta arrivano, li distribuiamo spiegando che con una bottiglia da 250ml di amuchina, si ottengono ben 25 litri di disinfettante, è importante non sprecare. Per quanto riguarda lo stile di vita e le difese immunitarie dobbiamo ricordare le regole di sempre: bere tantissima acqua, alimentazione bilanciata ricca di frutta e verdura,movimento , queste sono le nostre armi. è fondamentale farsi dei piccoli programmi quotidiani , un po’ di ginnastica ( su you tube esistono moltissimi tutorial ), dedicarsi alla lettura, a qualche hobby, ci sono le visite virtuali di moltissimi musei. Tenere impegnati sia mente che fisico. Avere un approccio mentale positivo agli imprevisti e alle difficoltà, ci rende effettivamente più forti , pensate all’effetto placebo: sapere di prendere una pillola che ci cura, ci fa stare meglio. Dobbiamo sviluppare una fiducia positiva verso noi stessi , verso i nostri cari e verso le persone che formano la nostra comunità. insieme supereremo questo momento difficile e andremo avanti più forti di prima”.

Roberto Ferrando, Cons.re Municipale praese. Costantemente impegnato a presidiare e controllare il   nostro territorio, dove risiede, ci ha riferito che Pra’ “si presenta perlopiù deserta, e di questo ringrazio ogni singola persona per aver capito l’importanza di rimanere a casa. Parte della nostra vita quotidiana si è fermata, proiettandoci in una situazione surreale…Anche gli interventi sul territorio hanno subito un rallentamento,la priorità adesso è tutelare la salute di tutti. Il Municipio però non ha mai smesso di essere presente ed i contatti giunta/consiglieri sono costanti. Ancora pochi giorni fa ho chiesto al Comune ed all’assessore competente di organizzare un piano per sanificare le strade ed i marciapiedi…Speriamo di tornare presto alla normalità, ed anche che questa situazione ci insegni l’importanza di certi valori come la solidarietà, l’altruismo, il senso civico. Colgo l’occasione per ringraziare tramite la tua intervista, coloro che ogni giorno lavorano con abnegazione e rischio di contagio negli ospedali ed i volontari delle Pubbliche Assistenze.”

Il Presidente del Municipio 7 Ponente, Claudio Chiarotti. Sempre disponibile verso il nostro   Magazine, ci conferma e precisa che “servizi e prestazioni risultano ridotte per rispondere il più possibile al decreto DPCM, chiusi gli accessi pubblici degli uffici comunali, attivo solo lo Stato Civile, per nascite e decessi, previo appuntamento. Per il restante personale, è attivo lo smartworking, mentre i contatti telefonici sono disponibili sul sito del comune di Genova, sezione municipio VII, e anche pagina Faceboock dedicata. Analogamente, la ASL3 ha fermato i servizi della piastra di Villa de’ Mari, lasciando attivi sulle restanti strutture quanto strettamente necessario. Sono in attesa di riscontro circa l’effettivo numero delle persone contagiate. Poche le denunce per abbandono illegittimo dai propri domicili, ma ritengo si debba fare un ulteriore sforzo per limitare le uscite allo stretto indispensabile. Un grazie a tutti coloro che in queste ore così difficili sono costantemente impegnati a vario titolo per questa grave emergenza che riusciremo a superare solo agendo insieme, uniti e coesi.”

Elio Giuliani, medico di famiglia, residente a Pra’ Palmaro. Coordina un gruppo di cittadini e   pazienti attivi contro il degrado della zona; ha preparato un video con alcune riflessioni utili e ponderate sull’epidemia di Coronavirus.

Video di Elio Giuliani

 

Prossimamente, ospiteremo altre interviste a persone che agiscono a Pra’ e dintorni per il bene di tutta la comunità. Loro ci aiutano, ci garantiscono ordine, conforto e sicurezza , ma noi #restiamoacasa.

6 Comments

  1. Grazie Elisa di questo aggiornamento sulla situazione specifica del nostro quartiere! Anche a me, che contrariarianente alle mie abitudini, esco solo il meno possibile per fare la spesa, è sembrato che la gente di Palmaro si stia comportando bene! Dobbiamo farlo…ce lo hanno detto in tutte le lingue. …Non c’è altro modo per non arrivare al collasso degli Ospedali. …Tutti ci auguriamo che questa situazione drammatica finisca presto, con meno vittime possibili e si possa ritornare ad una vita normale più consapevoli della nostra fragilità e più attenti alle persone che ci stanno vicine, più attenti e rispettosi dell’ambiente che ci circonda per riprendere insieme quel cammino verso un miglioramento della nostra qualità di vita sotto tutti gli aspetti. Speriamo presto….

  2. Giusto Rita..
    E la sola ed unica cosa giusta che possiamo fare , tanto abbiamo i nostri ” caregiver” che si prendono cura di noi. E noi li aiutiamo cosi.

  3. buongiorno redazione,
    mi duole molto leggere che oltre ai professionisti, venga menzionato (con foto allegata) un consigliere di maggioranza praino quando anche noi consiglieri di minoranza (senza inneggiare sui social le nostre gesta) siamo costantemente sul territorio. In minoranza e praini siamo in 3 (la sottoscritta, Michela Corronca -Vince Genova-, Luca Bozzo -Lega- e Massimiliano Rocca -Lega) costantemente sul territorio e sempre pronti a preparare documenti municipali su Prà.
    Rimango a disposizione per qualsiasi chiarimento,
    saluti

  4. Grazie, cons.re Michela, del suo commento , ma nell’articolo e’ scritto piu’ volte che TUTTI i componenti dell’organismo municipale interagiscono e si coordinano, anche dal Presidente Chiarotti, in questa fase critica della nostra vita: per motivi ovvi, non potendo intervistare tutti uno per uno, ho sentito il con.re Ferrando,con il quale ho maggiori occasioni di dialogo.Quanto alle foto, se ci segue un pochino, sapra’ che e’ nostra prassi inserirle nel testo, per completare il pezzo: se si tratta di oggetti o panoramiche, o persone, il lettore e’ maggiormente coinvolto.
    Quanto al discorso maggioranza/minoranza, proprio non mi interessa.
    Concludo invitandoLa, se lo desidera, a segnalarci fatti o circostanze degne di nota, se le riterremo idonee alla pubblicazione, lo faremo.
    Per quanto attiene nello specifico questo servizio, esso ha lo scopo di dare rassicurazione ed ulteriori informazioni sui nostri cittadini, ma come vede, parlano anche medici, ho sentito i professionisti della scuola, i vertici delle forze dell’ordine che mantengono il controllo, seguiranno i nostri parroci, ed altri esponenti della sanita’…Il tutto per avere una panoramica ampia che non si limita all’aspetto politico della gestione del territorio.
    Le auguro buon lavoro, Elisa

  5. Buone tutte le informazioni utili ad aiutarci in questo periodo veramente triste, grazie. Quella che aspetto con ansia è “liberi tutti”. Auguri!

Rispondi a Elisa Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*