Intervista a Salvatore Caratozzolo: candidato praese al Consiglio Comunale

Luciano Bozzo – Giovedi 18 Maggio SuPra’Tutto ha intervistato Salvatore Caratozzolo, candidato al Consiglio Comunale nella Lista Crivello.  Nato a Bagnara Calabra (RC) il 19.05.1951, risiede a Pra’ da tantissimi anni; è consulente finanziario per Finanza e Futuro ( Deutsche Bank) ed è da sempre impegnato in campo  politico, sociale e sportivo; a Pra’ infatti è conosciuto oltre che per la sua attività politica prima come Consigliere Municipale e poi Comunale (nel mandato che si è appena concluso), anche come fondatore e storico patron della società calcistica Olimpic Pra’ Palmaro (oggi Olimpic Pra’ Pegliese).

In qualità di Consigliere Comunale ha costantemente portato all’attenzione delle istituzioni genovesi i temi ed i problemi del territorio di Pra’ ed ha anche saputo fornire un contributo importante per la realizzazione del progetto di riqualificazione P.O.R. Pra’ Marina e per riprendere proficuamente in mano la questione della mancata copertura autostradale a Pra’ Palmaro avviando finalmente  questo annoso problema verso il progetto definitivo di soluzione che dovrebbe concretizzarsi ora in un paio d’anni.  A quanto ci risulta è uno dei due Praesi oggi candidati per il Consiglio Comunale (insieme alla collega di lista Giada Borreani), dove, se eletto, fa sapere di “voler continuare a mettere a disposizione le mie competenze per cercare di rispondere ai bisogni ed alle esigenze dei miei concittadini. Mi candido per portare a termine gli obiettivi non ancora raggiunti; resta ancora molto da fare in materia di lavoro, famiglia, infrastrutture, giustizia sociale  per dare corso ad un programma di rilancio della città di Genova e sempre con un occhio di riguardo, un’attenzione particolare per la nostra Pra’.”

L’intervista è stata impostata su quelle stesse tre domande che SuPra’Tutto ha rivolto anche ai candidati a Sindaco ed ai candidati alla presidenza del Municipio VII Ponente (Pegli, Pra’, Voltri) nel corso della Tribuna Elettorale Praese ed è disponibile in video nel link sottostante e nella sezione “WEB TV”.

Alla prima domanda sul tema del  “Porto Amico”  ci risponde:  “Il porto è ormai una realtà  importante con cui si deve convivere e che deve però assicurare condizioni di vita degne ai  Praesi.  Dovremo dedicarci ulteriormente, perchè sono anni che già lo facciamo, ad attenuare l’inquinamento acustico; e per questo le soluzioni sono rappresentate dall’elettrificazione delle banchine che dovrebbe iniziare a breve e dalle dune alberate di separazione tra il porto da un lato e l’abitato e la Fascia di Rispetto dall’altro; di queste dune a livello progettuale si parla da tempo e adesso è arrivato il momento di realizzarle. E poi il porto isola con cui il porto si stacca dal centro abitato con un braccio di mare, un canale navigabile che partendo da Pegli deve arrivare, essere prolungato fino al confine con Voltri ed essere affiancato da alberi e spazi verdi; con questo si potrà ri-valorizzare in particolare il sestiere di Palmaro che fino ad oggi è stato il meno protetto e il più sofferente.”

La seconda questione riguarda il Parco di Levante con “Pra’ to Sport” ed il progetto del PalaPra’ della FondAzione PRimA’vera: “I lavori sono partiti e gli impianti sportivi previsti diventeranno una preziosa risorsa per tutta la città. Il PalaPra’ è un progetto un pò più impegnativo ma penso che possa essere fatto con una proficua collaborazione tra enti sportivi ed istituzioni politiche tanto da diventare un elemento importante di rilancio e riqualificazione dell’impiantistica sportiva di tutto il ponente genovese.”

Alla domanda della “Par Condicio municipale” che tocca i temi di una più equilibrata rappresentanza dei tre ex comuni di Pegli, Pra’ e Voltri negli organi del Municipio e del mantenimento dei servizi demografici anche a Pra’ ci risponde: “Intanto questa è l’occasione di avere finalmente per la prima volta un Presidente del Municipio espressione di Pra’ grazie alla candidatura di Claudio Chiarotti.  Pra’ è in posizione baricentrica e potrebbe essere la sede naturale del  Muncipio; vent’anni fà era stata scelta Voltri per la comodità dei parcheggi e dell’edificio municipale, però oggi una riflessione andrebbe forse fatta visto che i parcheggi li abbiamo anche noi e che il palazzo municipale di Piazza Bignami dovrebbe essere ristrutturato.  Per avere poi una maggiore rappresentanza del nostro territorio nelle istituzioni comunali e municipali non posso far altro che invitare i Praesi a premiare con il voto i candidati di Pra’; in tal modo potranno essere maggiormente tutelati da persone più informate e competenti su quelli che sono i bisogni e le necessità del nostro territorio.”

3 Comments

  1. Ciao Salvatore…meno male che ti sei convinto a ricandidarti, inutile sottolineare che, essendo l’unico praese in Consiglio Comunale, qui tutti contiamo FORTEMENTE su di te, per la tua conoscenza dei problemi del nostro territorio che ha solo chi, come te, li vive di persona h24 ogni giorno…Le risposte all’intervista indicano il tuo impegno, e ci auguriamo tutti che i tuoi auspici verso Pra’ e Palmaro si concretizzino in un miglioramento complessivo della vivibilita’ e riqualificazione a 360 gradi.

  2. Pra’ ha sempre avuto pochi se non zero consiglieri comunali, speriamo che Caratozzolo ce la faccia, abbiamo bisogno di più praesi nelle stanze dei bottoni. Pietro

Rispondi a Elisa Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*