Finalmente la scuola è finita!

Anita Ferrantin –

Questo è stato un anno molto faticoso, sia per la nuova avventura alla Scuola Assarotti, sia per colpa della pandemia. All’inizio non sapevamo se avremmo potuto cominciarlo in presenza, poi tutte le settimane c’era il rischio di essere messi in quarantena, se avessero trovato un compagno di classe positivo. Siamo comunque stati più fortunati dei ragazzi delle scuole superiori, che sono rimasti a casa parecchio tempo. Abbiamo dovuto abituarci alle normative anti Covid-19, soprattutto all’uso della mascherina e al distanziamento sociale; anche mia sorella Adele, che frequenta la Primaria alla Montanella, ha vissuto un anno pieno di cambiamenti. Non è stato facile, ma sapevamo di doverlo fare per il bene di tutti, soprattutto dei nonni. Alla fine, però, molti di noi dell’I.C. Pra’ sono riusciti a fare sempre lezione in presenza, ed è stato bello. A pensarci bene, la settimana scorsa ho terminato due anni scolastici… Nel 2020 avevo salutato maestre e compagni della quinta con una videochiamata, perché eravamo rimasti a casa da marzo. Ci eravamo promessi di incontrarci un giorno e, finalmente, ci siamo riusciti la settimana scorsa! Le maestre ci hanno dato appuntamento sulla Fascia di Rispetto e, rispettando le distanze, ci siamo radunati vicino alle casette dei pescatori. Ci hanno letto la storia di Dorando Pietri, il maratoneta che non si voleva arrendere al dolore e alla fatica; alcune persone, che passavano di là, si sono fermate ad ascoltare. Anche noi, quest’anno, abbiamo imparato che non bisogna abbattersi e, se inciampiamo in un ostacolo, dobbiamo comunque rialzarci e portare a termine la nostra gara. Spero che potremo trascorrere il prossimo anno scolastico senza mascherine e con la possibilità di tornare davvero alla normalità.

Da Pra’ è tutto, grazie per avere letto questo mio articolo.

Buone vacanze a tutti!!!

 

1 Comment

  1. Anita , sei semplicemente brava ed utile per portare il contributo dei ragazzi come te su SuPra’tutto! fantastica questa collaborazione, un abbraccio Elisa

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*