Due Praesi Maestri del Lavoro

Gabriella Androni e Guido Barbazza insigniti con la Stella al Merito del Lavoro

I neo Maestri del Lavoro 2019 nella splendida Sala delle Grida della Borsa di Genova

Ernesto Soressi

Il primo maggio è sempre una data importante perché è la festa dei lavoratori, ma quest’anno c’è motivo, per i Praesi, di festeggiare con un pizzico di orgoglio in più. Non uno, ma addirittura due dei nostri compaesani sono stati insigniti con la Stella al merito del Lavoro, una decorazione che comporta anche il titolo di Maestro del Lavoro.  I due nuovi Maestri del Lavoro praesi sono Gabriella Androni e Guido Barbazza, cresciuti sulle spiagge della nostra Pra’, quando ancora ci si poteva tuffare nel bel mare antistante e che, con percorsi diversi, hanno dato prova di singolari meriti di perizia, di laboriosità e di eccellente condotta morale. Oggi, primo maggio 2019, nella splendida Sala delle Grida della Borsa di Genova si è tenuta la cerimonia di conferimento delle onorificenze ai nuovi venticinque Maestri del Lavoro liguri alla presenza di tutte le principali istituzioni cittadine e regionali.

Gabriella Androni e Guido Barbazza prima della cerimonia

Il Cardinale Angelo Bagnasco ha ricordato il significato del lavoro quale collante principale delle relazioni umane a partire dall’essere elemento essenziale per la costituzione della famiglia, vero nucleo e mattone fondamentale per la formazione della comunità degli uomini. Il Prefetto di Genova Fiamma Spena ha focalizzato l’attenzione sui temi della sicurezza e dell’equità in ambito lavorativo e della necessità di contrasto al lavoro nero, temi richiamati anche dal Governatore della Liguria Giovanni Toti, che ha anche sottolineato la necessità di una politica attenta alla costruzione di opportunità di lavoro che possano essere correttamente retribuite e che quindi possano conciliare competitività e dignità dei lavoratori.  Una nota di speranza e di ottimismo è arrivata poi dal Sindaco di Genova Marco Bucci che ha chiesto ai Maestri del Lavoro di essere parte attiva nella creazione di nuovi posti di lavoro a Genova che, grazie alla sua posizione geografica e al clima, è indubbiamente una città in grado di offrire un’eccellente qualità della vita. Tutti hanno ricordato il tragico evento del crollo del Ponte Morandi, che il 14 Luglio del 2018 ha spezzato 43 vite, tra le quali quelle di 15 persone che erano in viaggio per lavoro o che vi si stavano recando. Altrettanto comune è stata la considerazione che, a partire dal giorno del crollo, la città ha mostrato la sua parte migliore, nelle manifestazioni di solidarietà, di unità di intenti e di grande voglia di riscatto. Un riscatto che deve partire anche dalla cura, dalla salvaguardia e dall’incentivazione delle opportunità di lavoro nella nostra città. E’ grazie al loro impegno, all’impegno degli altri Maestri del Lavoro e al quotidiano impegno di tutti gli altri lavoratori che si amalgama quel collante che il Cardinal Bagnasco ha giustamente definito indispensabile per la piena realizzazione di qualsiasi progetto di vita.  Il primo articolo della Costituzione Italiana stabilisce che “L’Italia è una Repubblica democratica, fondata sul lavoro”. Ciò è sufficiente a dimostrare quanto importante sia l’onorificenza che Gabriella e Guido hanno meritato; un plauso di cuore a loro, nella speranza che i giovani praesi prendano esempio e raggiungano gli stessi risultati.

Il Sindaco Marco Bucci
Il Governatore Giovanni Toti
Il Card. Bagnasco appunta la stella a Gabriella Androni
Il Prefetto Spena premia Guido Barbazza

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

2 Comments

  1. Assistere al cerimoniale di consegna nella splendida sala delle Grida affollata di persone esimie..cantare il nostro inno tutti insieme…le forze dell ordine in alta uniforme…gli interventi illustrati dall autore…il tutto è stato per me un esperienza speciale e molto emozionante.
    Se aggiungi poi che il premiato era un amico fraterno e persona stimabile come Guido, e Gabriella che ho conosciuto solo recentemente ma è altrettanto di valore, hai il senso di cosa è stata per me la festa!!!
    Congratulazioni a tutte le Stelle dellavoro.

  2. Non conosco personalmente i due nostri concittadini illustri ma il loro meritato premio, indirettamente da lustro al nostro Sestiere di Pra-Palmaro, che pur essendo profonda periferia di una grande città, ha visto crescere ed affermarsi nel campo lavorativo, due persone valide anche da punto di vista umano…caratteristiche prese in considerazione per ottenere l’onorificenza ben spiegata nell’articolo doverosamente celebrativo!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*