Domenica 3 giugno Pra’ ospita la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare

#La Redazione

Domenica 3 giugno si disputa per la prima volta a Genova Pra’ la Regata delle Antiche Repubbliche Marinare Italiane, manifestazione sportiva istituita nel 1955 allo scopo di rievocare le imprese e la rivalità tra le quattro storiche Repubbliche marinare: Genova, Amalfi, Pisa e Venezia.

La manifestazione animerà la Fascia di Rispetto e l’area del Canale di calma a partire dalle 16.00, con eventi sportivi e appuntamenti di intrattenimento in collaborazione con l’Associazione Pra’ Viva.
Ma per l’intero quartiere praese i festeggiamenti partiranno già da sabato: alle spalle del Circolo Remiero Speranza nella piazza dalla stazione ferroviaria, saranno allestiti degli stand gastronomici. Si potranno assaggiare piatti a base di prodotti locali come basilico e focaccette di Crevari, ma ci saranno anche stand per la solidarietà con l’associazione Alemante che servirà le bevande e devolverà il ricavato per l’acquisto di un eco cardiografo, destinato all’ospedale pediatrico Gaslini.
Nel piazzale del Centro Remiero attiguo alla stazione, oltre alla ristorazione, sarà disponibile un maxischermo per seguire l’evento; altri due saranno visibili dalla passeggiata a mare. 
Domenica pomeriggio gli eventi sportivi inizieranno alle 16 con l’esibizione di 8 cadetti che vedrà confrontarsi equipaggi di ragazzi di 14 anni provenienti da Campania, Lombardia, Liguria, Piemonte, Toscana e Veneto. Quindi alle 17 seguirà la sfida dei gozzi che servirà anche a stabilire l’ordine con cui gli equipaggi dei galeoni potranno scegliere la corsia del campo di gara.
Alle 18.30 i galeoni, le affascinanti imbarcazioni che portano i colori delle Repubbliche, si sfideranno nel Palio vero e proprio, che incoronerà la città regina del 2018. I galeoni sono imbarcazioni in resina, del peso di 750 kg, decorate con i tradizionali colori delle quattro città: azzurro per Amalfi, rosso per Pisa, bianco per Genova e verde per Venezia. Come ogni anno, la regata sarà seguita in diretta da Rai 2, a partire dalle 18 circa.

La gara sarà preceduta, sabato 2 giugno alle 20.30 in Piazza De Ferrari, dalla presentazione degli equipaggi in gara. A seguire, prenderà il via il Corteo Storico, composto da circa 250 figuranti che ricordano e interpretano episodi e personaggi legati alla storia marinara della loro città e al ruolo che ha avuto nel Mediterraneo. Il Corteo Storico partirà da Piazza Matteotti e compirà un affascinante percorso nel centro antico della città. Intorno alle 22.45, alla fine del Corteo Storico, sarà possibile assistere ad un imperdibile spettacolo piromusicale, offerto da Regione Liguria; lo spettacolo, realizzato dalla Ditta Setti Fireworks, si animerà con i colori (e i suoni) delle 4 Repubbliche marinare, per poi concludersi con l’omaggio alla nostra Repubblica.

Il Campo di Regata di Pra’ che ospita la manifestazione.

Quindi domenica  appuntamento a Pra’ sulla Fascia di Rispetto per la Regata e le altre sfide sportive che coinvolgeranno squadre delle quattro antiche città marinare in competizione.
Per l’occasione Pra’ mostrerà il suo lato più accogliente fin dal mattino con i negozi aperti e una festosa rassegna di bancarelle e mercatini di ogni tipo sia lungo la via principale che nelle vie interne tra Piazza Laura e Piazza Sciesa; inoltre un corteo storico in bellissimi costumi ed armi medioevali renderà ancora più suggestivo il pomeriggio della domenica per appassionati, sportivi e visitatori.

“Nel 2014 mi è venuta la folle idea di proporre alla civica amministrazione di trasferire l’evento nella Fascia di Rispetto”, racconta Claudio Chiarotti, presidente del Municipio VII Ponente. “Una scommessa che rende orgoglioso il quartiere e pronto ad affrontare questo onore e onere”.

Genova è l’equipaggio remiero campione in carica in virtù della vittoria del galeone bianco portacolori della Superba nella regata a Pisa lo scorso anno. Quest’anno proverà a difendere il titolo con il seguente equipaggio: Roberto Carrozzino (timoniere), Enrico Perino, Paolo Perino, Cesare Gabbia, Francesco Garibaldi, Nicolò Bo, Davide Mumolo, Federico Garibaldi, Alex Solari.

Nella gara dei gozzi  l’equipaggio genovese è invece composto da: Lorenzo Caprile (timoniere), Giambattista Figari, Alberto Capurro, Giovanni Solari, Alan Bergamo.

Staff Tecnico: Filippo Dato (Allenatore), Andrea Anfosso (Vice Allenatore), Tullio Marino Bonfa’, Stefano Crovetto.

COME ACCEDERE ALL’AREA DI REGATA
L’accesso alla regata è libero in tutta e sola la passeggiata a mare lato nord della Fascia di Rispetto di Pra’.  I passaggi per accedere all’area sono: dalla via Aurelia, dal Parco Dapelo, dal Rio S.Pietro, dalla Stazione FS di Genova Pra’ e dalla “Rotonda Pontile” sulla via Aurelia all’altezza dell’Isola Ecologica.
Le gradinate e la passeggiata nella zona Sud del Canale di Calma sono invece riservate.

COME ARRIVARE ALLA FASCIA DI RISPETTO DI PRA’
Treno. La stazione ferroviaria di Genova Pra’ è un punto di arrivo molto comodo e vicino per poter prendere parte alla manifestazione.
Bus. È possibile raggiungere Pra’ dal centro città grazie alla linea bus AMT numero 1.
Auto. La zona è raggiungibile tramite la rete autostradale A10, uscita Genova Pra’.
Domenica 3 giugno le corse delle linea Amt 1 saranno aumentate, per consentire alla popolazione di seguire la manifestazione.

Domenica 3 giugno e nei giorni precedenti ci saranno alcune limitazioni al traffico privato nelle aree interne ed a ridosso della Fascia di Rispetto; informazioni di dettaglio sono disponibili sul sito del Municipio VII Ponente: http://www.comune.genova.it/content/grandi-eventi-63%C2%B0-regata-delle-repubbliche-marinare-sabato-2-e-domenica-3-giugno

3 Comments

  1. Grazie per la puntuale e dettagliata informazione. Sono molto lieta e onorata, come praina doc, che la regata si svolga nel nostro Canale. È sicuramente un’occasione per farci conoscere meglio. ..e chissà che non ci porti fortuna per tutte le nostre partite ancora aperte. .
    tavolo tecnico permanente
    ridiamo il mare a Pra’Palmaro
    dune ecc.

  2. Brava Maria Luisa, dici benissimo: tutte le persone che interverranno apprezzeranno lo scenario di questa Pra’ che sta cambiando in meglio .Tavolo tecnico permanente, riqualificazione a Pra’ Palmaro, proseguimento della fascia sino all’estremo confine a ponente sono ulteriori ed imprescindibili step.

    Ottima scheda informativa, completa di ogni info per festeggiare alla grande la regata storica nel nostro canale di calma.

  3. Bel commento, Maria Luisa. Brava! Lo condivido e lo sostengo in pieno. Io che sono felice e onorata quanto te. Ma anche dispiaciuta e allibita per il mugugno scritto e parlato di cui vengo a conoscenza. Il solito disfattismo, la solita preclusione, la solita avversione di troppi verso la novità, la calata dei “foresti”, il “movimento” che crea inevitabilmente qualche disagio (hanno tolto i posteggi!!). Ora … a Nervi, hanno convissuto con Euroflora per tre settimane e decine di migliaia di presenze … riusciremo a sopportare il “casino” di qualche giornata di sport, musica, storia, gastronomia e commercio attivo per qualche giorno? Salvo poi “rugnare” puntualmente che a Pra non si fa nulla, che Genova ci ha dimenticato, che paghiamo le tasse e siamo di serie B e potrei fare un elenco infinito. A Pra, ci sono troppe mentalità di questo tipo. Poi, purtroppo, ci sono quelle che hanno già messo gli occhi e le mani sulle bandierine fissate alla ringhiera dell’Aurelia. E di queste, oltre a imbestialirmi, mi vergogno profondamemte. Un plauso, invece, a chi ha proposto Pra’ e il canale di calma per ospitare un evento di grande spessore sportivo, che esalta e magnifica la nostra secolare tradizione marinara. E un ringraziamento ai Genovesi e ai Praini orgogliosi del loro Galeone. A quelli che si stanno rimboccando le maniche per dare una mano concretamente e a quelli che sostengono la Regata semplicemente col loro entusiasmo e con una sana, contagiosa felicità. Che li fa essere positivi ed accoglienti. Non mi stancherò mai di sostenere che questa è la sola via percorribile per migliorare costantemente la Pra’ di oggi. E forza Ragazzi!

Rispondi a Paola G. Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*