Borse di Studio FondAzione PRimA’vera 2019

Riconoscimento all'artista Praino Andrea Bruzzone e “Cittadinanza Onoraria Praese” a dott.Gilberto Danesi

Ernesto Soressi –

Fotografie di Susanna Soressi –

Una delle prime iniziative della FondAzione PRimA’vera è stata l’istituzione di borse di studio per studenti delle scuole primarie e secondarie di primo e secondo grado (per coloro che non amano le definizioni inutilmente complicate diremo elementari, medie e superiori). Sabato 26 Ottobre 2019, presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Pra’ in Piazza Bignami, che decisamente non riesce più a contenere tutti i partecipanti, si è tenuta un’altra puntata, la quinta, di quella splendida occasione d’incontro con il futuro di Pra’: la cerimonia di consegna delle Borse di Studio agli studenti praesi più meritevoli dell’anno scolastico 2018/2019. Tante le personalità presenti a sottolineare l’importanza che questo evento riveste nella vita della nostra comunità. Claudio Chiarotti , quale presidente del Municipio 7mo Ponente ha preceduto gli interventi dei rappresentanti delle scuole. Il Prof. Alessandro Cavanna, che lascia l’incarico di Dirigente dell’Istituto Comprensivo di Pra’ alla Prof.ssa Rosaria Corona, la quale purtroppo non ha potuto partecipare, ha salutato l’assemblea ricordando l’esperienza impegnativa ma di grande soddisfazione compiuta in quest’ultimo anno. I saluti della Dott.sa Corona sono stati portati dalla Prof.ssa Carmela Costantino. La praese Prof.ssa Francesca Parodi è intervenuta in rappresentanza del Liceo Scientifico Statale L. Lanfranconi.

Benedetta Oggianu

Tutti gli studenti partecipanti sono da lodare per il loro impegno, ma come in tutte le competizioni, la giuria ha dovuto operare una scelta e Niclo Calloni, Presidente della Fond’Azione, ha chiamato successivamente al microfono i premiati e gli sponsor che con sensibilità e generosità hanno donato i premi. Il premio “Giacomo Parodi”, dedicato alla scuola primaria, è stato offerto da FIDRA. Giacomo Parodi, nipote del fondatore dellAzienda, ha ricordato la figura del nonno omonimo e l’importanza dell’impegno costante necessario per poter raggiungere qualsiasi traguardo di successo. Come ha citato Parodi: “Solo nel vocabolario la parola successo viene prima della parola sudore”. Vincitrice del premio è stata designata Benedetta Oggianu che ha ritirato la pergamena dalle mani di Parodi. 

Francesca Arado

Il premio per la scuola secondaria di primo grado, anch’essa donata dalla FIDRA, intitolata a “Luigina Giorgietti” è stata assegnata a Francesca Arado. Chi segue, anno dopo anno, le premiazioni avrà sentito già questo nome perché Francesca era già stata la vincitrice dell’edizione del 2016. Non c’è che dire, un vero, prezioso talento da coltivare. Contiamo che mantenga questa passione per lo studio e si ripresenti come concorrente al termine del percorso della scuola secondaria di secondo grado (le superiori). 

Alice Mantero

Alice Mantero è la studentessa che ha vinto la borsa di studio dedicata dall’Avv. Alessandro Carrà alla memoria dell’amico Yuri Terrile. La pergamena è stata consegnala ad Alice dall’Avv. Carrà e dalla mamma Santina dell’indimenticato Yuri in un momento di grande commozione e ricordo. La manifestazione sarebbe già stata un evento anche se, a queste premiazioni, non fosse seguito il giusto riconoscimento a due persone che per la loro attività e impegno si sono rivelate preziose amiche della comunità praese. 

Andrea Bruzzone

Guido Barbazza, fondatore e Presidente Onorario della Fond’Azione, ha richiamato i quarant’otto anni di attività di Andrea Bruzzone, grafico e autore degli stemmi e stendardi praesi e lo ha premiato con una coppa d’epoca appositamente scelta per richiamare gli stilemi della sua attività. Quindi ha proceduto alla consegna del riconoscimento della “Cittadinanza Onoraria Praese” a Gilberto Danesi, Amministratore Delegato del PSA-Genova Pra’, per la sua sensibilità nel comprendere le istanze dei Praesi e l’impegno concreto che ha profuso per realizzare la complessa correzione della denominazione dell’Azienda. La strada per la pacifica convivenza tra attività portuali e vivibilità cittadina è ancora lunga ma sarà spianata dalla forza della comprensione delle reciproche necessità e dalla sinergia delle azioni da mettere in campo.

dott. Danesi

La manifestazione è terminata con la proiezione del bel video su come Pra’ possa trasformarsi con interventi mirati, che possono apparire a qualcuno visionari, ma sono in realtà assolutamente fattibili se vengono affrontati con pianificazione e determinazione. http://www.supratutto.it/rendering_pra_fhd/

Una grande giornata sul futuro di Pra’.

4 Comments

  1. Una bellissima festa, all’insegna della speranza per il futuro di questi giovani e talentuosi ragazzi, cui passeremo le consegne affinchè se lo desiderano, possano continuare a prendersi cura del nostro e loro territorio.
    Sono stata Commissaria per la valutazione conclusiva e devo dire che la scelta e’ stata ardua,senza nulla togliere a Benedetta, Francesca ed Alice, c ‘erano lievi differenze di merito,un elenco di finalisti tutti di grande valore.
    Un’ osservazione, da mamma di ragazzi in gamba ed ex insegnante: il merito va condiviso anche con le famiglie, che hanno saputo infondere la serenità necessaria al successo dei loro figli, ed anche naturalmente, ai docenti dei ragazzi, i quali hanno trasmesso il piacere ed il metodo dello studio.
    In conclusione, riconoscere anche i meriti, diversi e peculiari, di Andrea Bruzzone e Gilberto Danesi, ha avuto un suo perchè, nella dinamica di ” Fare qualcosa di importante per Pra'”.
    Su Andrea Bruzzone, memoria storica e fine artista, ho quasi pronta un’ intervista da alcuni mesi, presto spero di pubblicarla.

  2. Una bella cerimonia a coronamento di percorsi virtuosi e impegnativi.
    I percorsi dei ragazzi, che si sono applicati con fatica e determinazione per raggiungere degli eccellenti risultati…. Bravi… andate avanti così… e rammentate anche quello che vi ha detto il Presidente Chiarotti: “Voi siete il nostro futuro, Pra’ ripone in voi grandi speranze, ma nel vostro percorso futuro ricordate che è importante non lasciare indietro nessuno, così come è importante cercare di guardare il mondo dalla parte del più debole… e sarete certi di fare le scelte giuste …”
    Parole da meditare, soprattutto in questo momento storico.
    E i percorsi di vita messi in evidenza : lo splendido e fruttuoso percorso del nostro concittadino Andrea Bruzzone, le sue opere , i suoi disegni… Veramente un Praino DOC. E il lavoro di tutti questi anni della FondAzione… pazzi visionari, li ha chiamati Giacomo Parodi… Ma portatori di frutti e con sempre nuove visioni ed energie.
    Il percorso concluso con il cambio di nome del PSA, che dedico di cuore al nostro amico Alfredo, che non ha mai avuto paura di guardare in alto e di sognare, un percorso significato dalla Targa al dottor Danesi…
    E il percorso davanti a noi… La sfida del Pra’lmarium, per riuscire finalmente a ridare dignità e vivibilità al sestiere di Palmaro, una sfida già iniziata che mostra i primi “germogli “…
    Un lungo, complesso e difficile percorso che ci condurrà un giorno a veder realizzato quanto descritto così bene dal video conclusivo.

  3. Bella l’ iniziativa delle borse di studio. L’articolo dice:”La strada per la pacifica convivenza tra attività portuali e vivibilità cittadina è ancora lunga ma sarà spianata dalla forza della comprensione delle reciproche necessità e dalla sinergia delle azioni da mettere in campo.” A mio avviso Gilberto Danesi e’ sicuramente un buon manager d’azienda, spesso ha dimostrato aperture rispetto a richieste di sponsorizzazioni, ed altro ma addirittura premiarlo con la cittadinanza onoraria, mi sembra eccessivo. I disagi che viviamo li conosciamo tutti… il premio della cittadinanza onoraria andrebbe dato, per esempio, a persone che lottano quotidianamente per il territorio in cui vivono, a chi crea eventi di aggregazione e iniziative per migliorare la vita e la salute di tutto il territorio di Pra’ e non solo (vi giuro che ce ne sono). Tanta scena ma a quale scopo? Boh… non ci arrivo proprio.

  4. Marco il tuo commento garbato pur se avanza un elemento di dissenso merita una risposta per cercare se possibile di chiarire le motivazioni del gestp verso Danesi.per non ripetermi puoi leggere mio commento( e l ultimo arrivato) relativo all articolo che precede questo, dal titolo ” fondazione e la rivoluzipne Copernicana”.
    Cmq grazie per esserti espresso con pacatezza ed educazione.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*