Banda Colombi e S.M.S. Pescatori Pra’ tagliano insieme traguardi centenari

Per ingrandire clic col dx e apri immagine in altra scheda

Luciano Bozzo –

Cento anni fa, nel 1919 nasceva a Pra’ la “Società di Mutuo Soccorso fra Armatori e Marinai Pescatori” con il compito di fornire mutua assistenza ai marittimi, ai pescatori, ai lavoratori del mare praesi ed ai loro familiari quando per vari motivi capitava loro di finire in disgrazia o in difficoltà economica. Era invece il 1869, ovvero 150 anni fa, quando il Comune di Pra’ istituiva una Società Filarmonica a cui, il 31 ottobre 1869, affidava il compito di creare una banda musicale comunale ed una scuola gratuita di musica. In quello stesso giorno il Comune praese decideva anche di investire 30 Lire per l’acquisto degli strumenti musicali necessari per la creazione di quella Banda che negli anni a seguire sarebbe stata intitolata a Carlo Colombi. Sabato 22 giugno 2019 la S.M.S Pescatori Pra’ e la Scuola e Banda musicale Carlo Colombi hanno festeggiato insieme i loro 100 e 150 anni di storia con una bella serie di iniziative simboliche e commosse guardando al glorioso passato e al tempo stesso allegre e festose guardando invece all’oggi e al domani. Alle 17 nella chiesa di N.S. Del Soccorso e di San Rocco Monsignor Martino Canessa ha celebrato una messa in ricordo dei soci defunti dei due storici sodalizi. A seguire è stata posta una targa a celebrare i 100 anni di storia della S.M.S. Pescatori, proprio sotto la copia della statua di San Pietro, patrono dei pescatori, che giusto un anno fà era stata collocata sul luogo dove un tempo sorgeva il   “Mucchio”, luogo tradizionale del mercato del pesce; allora e fino agli anni ’90 del Novecento la statua di San Pietro, donata nel 1930 dalla contessa Viglietti Negrone, campeggiava sopra l’ingresso della storica sede con bar della Società di Mutuo Soccorso. Le parole riportate sulle targa sono state scritte da Guido Barbazza che, insieme a Lorenzo Spera Presidente della S.M.S., Claudio Chiarotti Presidente del Municipio VII Ponente e a Niclo Calloni Presidente della FondAzione PRimA’vera, ha voluto sottolineare l’importanza di questa realtà fatta di amicizia, di lavoro e di solidarietà nella tradizione del ricco panorama associativo che caratterizza il nostro territorio. La targa è   stata benedetta da Monsignor Canessa e dal parroco di San Rocco, Don Andrea Robotti. Accanto alla statua, per l’occasione, faceva orgogliosa mostra di sè il San Giuseppe, bellissimo gozzo cornigiotto ligure del 1920 recentemente restaurato. Al termine della cerimonia ci si è spostati tutti all’interno dell’attiguo Palamare per ascoltare l’esibizione dei giovani studenti della Colombi che danno vita alla Pra’   Junior Band. La festa è proseguita sulla Passeggiata Cantieri Navali di Pra’ accanto al pontile della “Navebus” con un ricco banchetto con dovizia di focacce, pizza, torte di verdure, vino e cocktail a base di corochinato e basilico. L’arrivo della sera e la brezza di tramontana infine hanno fatto da cornice ad una piacevolissima serata di swing e musica grazie al concerto della Big Band Colombi, l’evoluzione moderna, degli ultimi 35 anni, della storica banda musicale comunale e scuola di musica nata 150 anni or sono, oggi guidata in maniera impeccabile dal maestro Enrico Oliveri e dal Presidente Fulvio Sorbara. I festeggiamenti per i 150 anni della Colombi proseguiranno anche ad inizio settembre con altre interessanti iniziative di cui vi daremo puntualmente notizia.

2 Comments

  1. E poi complimenti vivissimi alle centenarie societa, che sonopassate indenni attraverso gli sconvolgimenti che ben sappiamo….mantenendo fierezza e decoro, formando generazioni alle attività marinare ed alla musica.
    Cosa c’ è di piu bello? Amicizia, sodalizio e passione..

    …con quella faccia un po cosi, che abbiamo noi, nativi praesi, che non temiamo nulla e nessuno.!

Rispondi a Elisa Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*