Alberto Casali lascia il PSA Genova – Pra’

Velocifero –

Il 31 marzo u.s. Roberto Ferrari, Amministratore Delegato di PSA Genoa Investments ha annunciato che «Alberto Casali, Head of HR, Industrial Relations & Corporate Communications di PSA Genova – Pra’ lascerà il Gruppo PSA a far data dal 2 maggio 2021 per perseguire nuove opportunità lavorative». Luca Becce assumerà l’incarico di Head of HR & Industrial Relations (Direttore del Personale e delle Relazioni Industriali), mentre la responsabilità della Comunicazione Aziendale nonchè di tutte le iniziative di Responsabilità Sociale sul territorio passeranno ad interim allo stesso Amministratore Delegato. Il Dottor Casali è in PSA Genova – Pra’ dal 2009, dopo svariate esperienze nella gestione del personale in CP Ships, Marconi, Selex e Fincantieri. «Alberto Casali è stato un punto di riferimento importantissimo per la creazione, dopo decenni di attriti e conflitti, di un rapporto di comunicazione e collaborazione aperto, franco, produttivo tra la società terminalista del Bacino Portuale di Pra’ e i Cittadini Praesi. – ha dichiarato Guido Barbazza, Presidente Onorario della FondAzione PRimA’vera – Lo ringrazio molto per il suo atteggiamento sempre collaborativo e costruttivo, positivo, pacato, che, insieme, ha consentito di rendere possibile quello che, fino a pochi anni fa, sembrava impossibile». «Il rapporto con la FondAzione PRimA’vera e con il Consiglio di Comunità Praese è stato improntato sempre alla massima trasparenza e correttezza, incontrando persone di squisita professionalità ed educazione. Spero di aver portato un contributo nel miglioramento dei rapporto tra il porto e la comunità di riferimento, che era sempre stato estremamente conflittuale». ha dichiarato Casali, che ha recentemente ricevuto l’Attestato di Benemerenza della FondAzione PRimA’vera per “ l’aiuto e il supporto fornito per la riscoperta e la valorizzazione dell’identità, della cultura e del territorio di Genova – Pra’ ”.

3 Comments

  1. La grandezza di Alberto Casali è la capacità di riuscire a coniugare la professionalità con la comprensione, la sensibilità, l’ascolto, il rispetto e l’azione. Una grande e bella persona. Ci e mi mancherai.

  2. Speriamo che il suo successore sia all’altezza, in particolare che vi sia una linea di continuità per ciò che attiene i rapporti con il territorio e le associazioni, in primis Fondazione!

Rispondi a Elisa Annulla risposta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*